Da poche ore Instagram ha rilasciato l’app versione 3.5 con una rivoluzionaria novità che ha tutto il sapore dell’esperienza che Facebook sta portando all’interno del team di sviluppo di Instagram.
La novità si chiama Photos of You. Da oggi, quando carichi una foto con l’app di Instagram, hai la possibilità di aggiungere persone esattamente come aggiungi gli hashtag, recita il payoff sul blog ufficiale  della startup. In sostanza puoi taggare le persone sulle foto che le ritraggono esattamente come puoi fare su Facebook. Solo tu puoi taggare le persone (e solo ovviamente chi è già iscritto a Instagram) sulle tue foto cosicché solo tu hai il controllo sulle foto che condividi. Una versione un po’ più restrittiva della funzionalità di Facebook che invece (di default) permette di taggare ad amici di amici di amici…
Ovviamente, dato che ciò che taggi è il nick di un account di Instagram puoi taggare chiunque, dal profilo del tuo cane fino al tuo (e uso le esatte parole) favorite coffee shop.
Eccola là! Avevo già scritto in merito al fatto che poco tempo fa Emily White, ex direttore della sezione Mobile di Facebbok, è stata assunta come direttore delle Business Operation primo caso di impiegata con molta esperienza (e risultati) ad essere integrata nel giovane team di Instagram. La White ha raccolto una grossa sfida: riuscire a far monetizzare il costoso giocattolino di Zuck senza far scappare gli oltre 100 milioni di utenti attivi che Instagram conta ogni giorno. Che questa nuova funzionalità che permette di taggare il profilo di Starbucks (brand che su Instagram conta più di 1,2 milioni di follower) su ogni foto che immortali una mug con la sirena a due code sia il primo serio passo verso un’intelligente strategia di monetizzazione?
Tornando alle novità dell’app, ci ho giochicchiato un pochino e devo ammettere che l’interfaccia come al solito è intuitiva e veloce.
Ora nella scheda del tuo profilo (a cui accedi quando tocchi il primo tastino da destra sulla barra di navigazione in fondo al dispaly) c’è una nuova sezione denominata Photos of You (tradotta per noi in Foto in cui ci sei tu, che in quanto a traduzione cacofonica fa concorrenza a Seguaci). Per accedervi basta toccare il primo tastino da destra presente sulla barra di navigazione del profilo (vedi foto), quella posizionata appena sopra la gallery. Se ci sono nuove foto su cui sei stato taggato comparirà, sul tastino per accedere a Photos of You (come notifica), un pallino arancione riportante il numero delle foto da visionare .

Nella sezione Photos of You compare il messaggio: Al momento, le foto in cui ci sei tu sono visibili solo a te. A partire dal 16 maggio, saranno visibili a chiunque possa vedere il tuo profilo.
Nel frattempo puoi decidere che le foto su cui vieni taggato debbano prima essere approvate da te affinché possano comparire nella tua sezione PoY. Ma attenzione! Questo non significa che tu non rimarrai taggato sulla foto. Infatti, da prova effettuata con tre account diversi (vedi screenshot sottostanti) ho verificato quanto segue:
- Sono stato taggato con il mio account @giariv da @speedymom su una sua foto;
- Ho visionato la foto con l’account @giariv e non ho dato il permesso affinché venga mostrata sul mio profilo;
- Ho visionato la foto con il profilo @editoftheday e sono stato in grado di vedere ancora il tag attivo che ridireziona al mio profilo @giariv.

Non mi resta che augurarti buona visione con il video promo realizzato da Instagram che funge anche da pratico tutorial.