Instagram ha aggiornato l’app. La nuova versione 4.2 porta con sé un corposo restyling per quanto riguarda l’interfaccia utente: desing flat per la grafica e controlli funzione rivisti per essere in linea con lo stile del nuovissimo iOS 7.

Le novità nelle interfacce utente portano in dote sempre un cambiamento delle abitudini d’uso. Pro e contro che proviamo ad analizzare or ora.

Pro:

- Al di là di come la si pensi in merito nuova estetica (piaccia o non piaccia) ora la app presenta molti meno fronzoli grafici a beneficio della fruizione dei contenuti: il bianco ha preso il posto del grigio e blu nella struttura portante della app massimizzano il contrasto nei confronti delle immagini che ora spiccano ancora di più sul display.

- Quando poi si visualizza una foto a dimensione massima (come quando per esempio si scorre il proprio feed), questa viene mostrata in modo da espandersi fino al limite del display: non ci sono più i bordi bianchi e la foto (quadrata) sfrutta tutta la superficie utile alla sua riproduzione.

- La galleria in griglia a tre colonne ora presenta delle sottilissime linee bianche per separare le foto, il che, come per il punto precedente, massimizza le dimensioni delle immagini in matrice. Senza più il colore grigio a separare le foto una dall’altra, ora la visione in griglia risulta esteticamente piacevole anche per quelle foto a rapporto di forma non quadrato ma rese tali con Squaready.

- I controlli funzione ora si comportano come per le app native di iOS 7 (Mail, Safari, …): ora per accedere al menù contestuale non si fa più swipe da sinistra a destra ma da destra a sinistra.

Contro:

- L’avatar del proprio profilo ora presenta la foto in forma circolare. Come spiega Instagram sul proprio blog questo è stato fatto per “farti sentire ancora di più a casa” dato che è uno stile adottato da iOS 7 per le fotografie delle rubriche e app correlate. Lo svantaggio nasce per quei profili come i gruppi Instagramers che utilizzano un logo e una scritta che ben si adattavano alla precedente forma quadrate e che risultano un po’ compressi e mal leggibili dentro a quella circolare.

Come ultima considerazione vorrei confutare poi quanto affermato da Instagram sempre sul proprio blog. Instagram scrive testé: “In questo aggiornamento troverete che abbiamo aumentato le dimensioni delle foto e dei video nei vostri feed in modo che si espandono completamente fino ai bordi dello schermo. Siamo anche felici di dire che l’aumento delle dimensioni significa anche maggiore risoluzione, in modo che foto e video saranno più chiare e più vivace che mai.

Falso. Ho fatto una verifica e ho avuto la conferma che le foto (la versione maggiore delle tre che Instagram salva sui propri server) su Instagram sono ancora 612 x 612 pixel (basta scaricarle con uno dei webviewer come Gramfeed). Considerando che l’iPhone 5 ha un display da 1136 x 640 pixel (e il 4 ha la stessa larghezza) e che ora le foto vengono visualizzate a larghezza massima, questo significa che stanno trasformando una foto da 612 x 612 a 640 x 640. Fanno quindi uno stretch e non c’è nessun aumento di risoluzione (quando si aumentando le dimensioni delle immagini via software non si aumenta anche l’informazione portata dall’immagine) e anzi, c’è da sperare che per tale operazione usino una funzione bicubica o biquadratica per ottenere i risultati migliori.