Jorge Martínez e Phil Gonzalez, aggiornando gli utenti sulle ultime novità di Instagramers Gallery, annunciano la partnership con Picglaze — una società che permette di stampare le fotografie condivise su Instagram in PicBloc, una specie di tavoletta quadrata che non ha bisogno della cornice. Trovo che sia un’iniziativa interessante, considerato che la galleria degli Instagramers ha raggiunto 11.000 utenti e 18.000 immagini nei primi trenta giorni, con 7.500 seguaci soltanto su Instagram. Il prezzo, peraltro, il prezzo è molto contenuto.

Bastano 5,90€ per il formato da 12×12 o 9,90€ per quello da 18×18 e puoi avere un adesivo per lo smartphone a 7,90€ da 12×16 oppure a 11,90€ da 18×24. Se vuoi ottenere un ottimo risultato, puoi leggere la guida di Silvio Gulizia che ti spiega come salvare le foto intere – in verticale od orizzontale – su Instagram: dovresti farlo manualmente su Instagramers Gallery, ma l’originale deve tuttora provenire dal social network di Kevin Systrom. È la soluzione che non mancherò d’utilizzare anch’io, quando avrò scelto lo scatto ideale.

La partnership con Picglaze è giusto la prima delle iniziative che Instagramers Gallery proporrà agli utenti: ulteriori strumenti per la stampa o altri aspetti legati alla mobile photography saranno introdotti nel prossimo futuro. Non posso fare a meno di domandarmi perché, al posto di Instagram Direct, Mark Zuckerberg non abbia offerto uno strumento equivalente — come pure alcuni pensavano alla vigilia della conferenza stampa. Per quanto mi riguarda, avrebbe avuto molto più senso della nuova messaggistica privata per immagini.