Il gaming è una componente importante per app e social network. Instagram stessa prima di diventare l’app di condivisione fotografica più usata, come la conosciamo oggi, nella testa dei suoi inventori Kevin Systrom and Mike Krieger avrebbe dovuto essere una app di geolocalizzazione alla Foursquare ma con un maggiore coinvolgimento ludico degli utenti. Un bel giorno poi, fù il più tecnico dei due fondatori, il programmatore Mike, che si chiese: “Ma perché invece di fare una app per il geotagging che condivida anche le foto, non facciamo un’app per condividere le foto che applichi anche il geotag?“. L’app cambio il nome da Burbn in Instagram e il resto è storia.

Instagram non ha mai però introdotto un vero elemento di gioco. Certo ben si presta ad essere utilizzata per organizzare contest fotografici capaci di coinvolgere migliaia di utenti… ma il gioco fine a se stesso, quello che ti fa cadere nel loop infinito del migliorare il tuo punteggio precedente o dello sfidare e battere quanti più amici riesci, alla Ruzzle per interderci, manca del tutto.

A realizzarlo ci ha pensato Stefano Figurelli, startupper italiano che ha realizzato PixHole, da un paio di giorni disponibile per il download gratuito sull’AppStore.

PixHole è una sorta di gioco del puzzle che utilizza le foto di Instagram come soggetto da comporre. Ad ogni mossa corretta o sbagliata si guadagnano o si perdono punti rispettivamente; l’app è connessa al Game Center di Apple, quindi le sfide con i propri amici sono assicurate.

Perché mi piace PixHole:

- È più semplice di un tradizionale puzzle… almeno inizialmente perché avanzando con gli schemi la difficoltà aumenta; vengono introdotte complicazioni come dinamiche che muovono il pezzo da inserire o applicazione del bianco e nero laddove c’era il colore con lo scopo di trarci in inganno… e vi devo garantire che funziona in quanto sono stato capace di sbagliare con le mie stesse foto.

- L’app permette di giocare con le foto presenti sul proprio account Instagram o quelle della pagina Popular, con le foto di Instagram filtrate per tag o per profilo (per queste due opzioni si deve attivare la versione full della app a 1,79 €) o, cosa molto interessante, con una serie di foto realizzate da top instagrammer selezionati da Stefano come @hirozzzz, @bindyboo, @safesolvent solo per citare alcuni tra quelli che mi piacciono di più; in questo senso l’app si fa promotrice dell’iPhoneografia di qualità e permette di scoprire così artisti digitali di ottimo calibro.

- Si può interagire con l’autore della foto usate per giocare, lasciando un like alla foto o seguendo lo stesso autore.

Suggerimenti per migliorare: mi piacerebbe che l’app permettesse di avere più informazioni riguardo all’autore delle foto magari potendo visitare il suo feed o leggere la sua bio con un tap.

Consigliata, ottimo passatempo.