Instagram ha deciso di rimuovere la funzionalità delle mappe delle foto dall’applicazione del social network. Trattasi di una funzionalità che nella sostanza permette di visualizzare la posizione in cui sono state scattate le foto grazie ad un sistema di geolocalizzazione. La scelta di rimuovere questa interessante caratteristica dall’app è da ricercarsi nel fatto che le mappe delle foto sono oggi utilizzate pochissimo dagli utenti del social network. Instagram, infatti, ha fatto sapere che questo basso interesse ha fatto propendere per l’eliminazione della funzione per risparmiare risorse che saranno dirottate verso altre priorità.

Tuttavia, per il momento, agli iscritti sarà data ancora la possibilità di vedere la propria mappa fotografica ma non quella degli altri utenti della piattaforma. Per accedere alle mappe fotografiche, era necessario selezionare il profilo di una persona, entrarvi e trovare il pulsante che permetteva di accedere alle mappe fotografiche. Chi rimpiangerà sicuramente questa funzione saranno tutti coloro che scattano moltissime foto in giro per il mondo per poi condividerle all’interno del social network.

La scelta di Instagram è comunque del tutto comprensibile. Il social network sta vivendo una fase molto felice della sua storia con tassi di crescita molto alti. Instagram ha, dunque, la priorità di doversi concentrare soprattutto per migliorare l’esperienza d’uso della sua piattaforma sociale mettendo da parte tutte quelle funzionalità che agli utenti non interessano e che contestualmente impegnano troppo gli sviluppatori.