I famosi studi di Abbey Road, in cui band come Beatles e Pink Floyd hanno registrato alcuni degli album più importanti della storia della musica, possono essere visitati grazie alla realtà virtuale e al famoso visore Google Cardboard.

Gli Abbey Road Studios, inaugurati ad inizio degli anni ’30, sono uno dei luoghi storici per il mondo della musica. Infatti, al loro interno, Beatles, Pink Floyd, Queen, Police, Deep Purple e U2 e moltissimi altri artisti hanno inciso le loro principali opere, che hanno fatto la storia.

A partire da oggi, è possibile visitarli senza dover necessariamente andare a Londra, nel quartiere di St John’s Wood. Il team Creative Lab di Google ha lanciato, ufficialmente, un’applicazione Android e completamente gratuita, scaricabile dal Play Store, chiamata Inside Abbey Road – Cardboard. Quest’ultima offre l’opportunità di visitare l’interno delle sale di registrazione, da un punto di vista privilegiato.

Utilizzando il visore Cardboard è possibile spostare la visuale, spostando semplicemente la testa. Alcuni particolari d’interesse, invece, possono essere visualizzati fissando le apposite icone. Tutto il tour all’interno degli Abbey Road Studios è accompagnato dalla voce di Giles Martin, figlio dello storico produttore dei Fab Four George Martin, recentemente scomparso.

Inside Abbey Road Studios app

Realtà virtuale con Google Cardboard e Inside Abbey Road Studios

Non solo, al termine della visita è possibile passeggiare tra le varie sale, con la possibilità di vedere la Mirrored Drum Room dello studio 3 in cui gli specchi che circondano tutto l’ambiente migliorano la qualità del suono della batteria. Infine, è possibile vedere anche la Mastering Suites e lo Studio 1, dove si riunisce la London Symphony Orchestra.

L’app Inside Abbey Road – Cardboard rappresenta un’occasione per tutti gli amanti della musica, che vogliono provare anche la tecnologia VR.