Indoona, una sorta di WhatsApp italiano sviluppato da Tiscali e disponibile dal 2009, ha ricevuto oggi un aggiornamento che lo porta alla versione 3.0. Tra le principali novità dell’upgrade si segnala l’interfaccia grafica, completamente rinnovata e studiata appositamente per la comunicazione condivisa. Nel nuovo Indoona infatti l’utente ha la possibilità di effettuare chiamate di gruppo con i propri amici, alla stregua di quanto già offerto da Skype, e creare e gestire chat collettive come accade con il più famoso WhatsApp.

Migliorie anche per quanto concerne la chat, con cui sarà possibile ora scambiare tutti i tipi di file: foto, musica, video ma anche documenti pdf, presentazioni e tanto altro ancora. Con Indoona 3.0 sarà possibile effettuare chiamate (in VoIP) verso tutta Europa: ogni cliente dispone infatti di 100 minuti gratuiti al mese che potrà sfruttare per chiamare telefoni fissi e mobili sui territori di Europa, Stati Uniti d’America, Canada e Cina. Superati i 100 minuti sarà possibile acquistare credito e chiamare a meno di un centesimo al minuto. In pratica, con Indoona 3.0 si potranno effettuare chiamate anche verso i numeri tradizionali sia mobili che fissi e non solo chi ha installata l’applicazione sul proprio smartphone o tablet.

L’applicazione può essere utilizzata anche sul web grazie all’introduzione della tecnologia WebRTC (Real Time Communication). D’ora in poi, dunque, con Indoona 3.0 si potranno effetture chiamate o inviare messaggi direttamente dal browser e quindi da qualsiasi dispositivi siano in grado di connettersi ad internet e dispongano di un browser.

Indoona 3.0 è disponibile per Android, iOS e Windows Phone, e con questo upgrade e l’interessante mossa commerciale dei 100 minuti al mese cerca di ritagliarsi una sua piccola fetta d’utenza all’interno dell’ormai sempre più affollato mercato della messaggistica istantanea.