L’agenda digitale italiana è fatta di un insieme di novità che il governo si propone d’introdurre a breve. L’obiettivo è quello di migliorare il welfare nel nostro paese. Alcuni studiosi hanno provato a spiegare perché il digitale è così importante. 

Il Consiglio dei Ministri di fine agosto presenta già tanta carne sul fuoco e tra le priorità di cui discutere c’è sicuramente l’agenda digitale italiana.

I buoni propositi del Governo sono chiari: digitalizzare i rapporti dei cittadini con le Pubbliche Amministrazioni, favorire l’e-commerce, annientare i gap digitali e soprattutto introdurre dei nuovi elementi, sempre legati al mondo digitale, nella sanità italiana. In ultimo il Governo si propone di agevolare gli open data e il cloud computing.

Com’è facile intuire c’è molta carne sul fuoco ma l’Agenda Digitale sarà inserita sicuramente del prossimo decreto DigItalia. In effetti, si deve arrivare alla consapevolezza che un uso efficace delle tecnologie digitali può avere un impatto decisamente positivo sulla vita dei cittadini.

In primo luogo migliora la qualità della vita dei cittadini e poi si può arrivare, tra risparmio e sviluppo, a far crescere il PIL di tre punti percentuali. Insomma, andiamo verso un welfare state digitale, promosso anche durante il World Economic Forum dedicato alle tecnologie dell’informazione.