Una startup italiana ha realizzato IMApp, un’app estremamente utile per rendere la visita ai musei più interattiva e appassionante. Spesso, quando visitiamo un museo, dobbiamo ricercare, su internet, informazioni a riguardo delle sculture e installazioni presenti. Adesso, grazie a questa nuova applicazione, è possibile avere a portata di smartphone tutte le informazioni e non solo.

IMApp è un’applicazione per iOS e Android, sviluppata dalla startup italiana Ultraviolet per i Musei Civici di Palazzo Farnese a Piacenza. Il funzionamento di questa app si basa sulla tecnologia iBeacon, introdotta con iOS 7 da Apple. Tramite piccoli ripetitori Bluetooth, con un raggio d’azione che arriva fino a 70 metri, è possibile realizzare interazioni con dispositivi che si avvicinano, come smartphone e tablet. L’idea della startup Ultraviolet, quindi, è stata quella di integrare, nell’app dei Musei Civici, la navigazione indoor. Quest’ultima viene realizzata tramite gli iBeacon e ogni volta che un visitatore si avvicina ad un’opera, il dispositivo del visitatore riceve informazioni aggiuntive a riguardo, come la storia e aneddoti.

Da ora in poi, quindi, sarà possibile dire addio alle classiche audio guide e navigare, tramite l’app dedicata, all’interno dei musei. I Musei Civici di Palazzo Farnese, a Piacenza, sono il primo museo italiano e tra i primi 5 in Europa ad integrare iBeacon per iOS e uno dei primi a livello mondiale per l’interazione con Android.

Valorizzare, con la tecnologia, il patrimonio culturale e artistico del nostro Paese è uno step fondamentale per offrire ai turisti un servizio di qualità e far apprezzare le nostre opere. L’integrazione con iBeacon si rivela estremamente utile nell’ambito museale, ma può essere un valore aggiunto anche nelle fiere, quando si è alla ricerca di un determinato padiglione, e in molti altri ambiti.

Foto da comunicato stampa