Viene rimesso online il sito Vajont.info dopo che circa deu mesi fa era stato bloccato “preventivamente” dal pm di Belluno Massimo De Bortoli.

Vajont.info era stato il primo provvedimento di questo tipo nel nostro paese, il pm aveva intimato a tutti i provider italiani di inibire l’accesso a questo sito, ritenuto responsabile dell’accusa di diffamazione.

I tribunale del riesame, tenendo conto della ordinanza di cancellare dal portale Vajont.info le “frasi” incriminate, ha però richiesto il dissequestro del sito da parte dei provider e degli utenti.

Il tribunale ha tenuto conto dei gravi rischi per i diritti costituzionali alla libera espressione ed al diritto di informazione connessi all’esecuzione del provvedimento originario del gip”,