Non passa giorno in cui i vari notiziari e carta stampata non rilasciano notizia “allarmanti” su bancarotte di vari stati o crisi economica galoppante, ma non finisce qui! giusto per tirare “su” il morale dei cittadini già esasperati dalla sistuazione mondiale gli scienziati Americani lanciano (l’ennesimo§) allarme collisione.

Secondo gli studi effettuati, l’asteroide 2012 DA14, uno dei più grande mai osservato, dovrebbe passare a 27mila chilometri dalla nostra povera Terra il 15 febbraio 2013.

La Nasa rilascia dichiarazioni in cui stima le probabilità che 2012 DA14 colpisca la Terra con un valore di 1 su 4.550, un corpo vagante nello spazio e ora a tale distanza risulta diffcile nel calcolare la traiettoria in modo preciso e le varianti per un eventuale cambiamento di rotta sono numerose.

2012 DA14 si stima abbia un diametro pari a 45 metri, gli osservatori della Nasa si dividono in allarmisti e altri che sono più cauti nel formulare ipotetiche sciagure.

L’unica cosa certa è che in questo periodo il vero pericolo per gli Italiani è dipeso dallo spread e dai tagli del governo Monti.