Il vecchio Internet Explorer ci ha “servito” bene ma ormai sente lo scorrere del tempo, ed è venuto il momento di passare il testimone a software più giovani, o almeno questo è quello che sembra “trasparire” dagli ultimi dati raccolti.

Internet Explorer già da parecchio tempo ha subito un calo di popolarità, a volte motivato solo dalle “Tecno-mode” del momento, il Browser della Microsoft nelle ultime versioni ha migliorato di molto i problemi che da sempre lo affliggevano, ma tutte queste modifiche non sono bastate per respingere gli insistenti attacchi degli avversari.

La punta massima di calo di utilizzo si è avuta proprio nei mesi scorsi, dagli ultimi dati rivelati la fetta di mercato di IE è scesa sotto il 50 per cento, questo è il peggior risultato da dieci anni.

Tutti penserebbero che a trarne vantaggio sia il solito Firefox, e invece sbagliano, le statistiche fanno risaltare un dato “incredibile”, vista la facile mobilità cui ormai siamo abituati, l’aumento di Safari nelle classifiche dei browser più usati non sconvolge di molto gli addetti ai lavori.

Per quanto riguarda l’utilizzo di un Browser in ambito Desktop un grosso passo in avanti l’ottiene il Browser di casa Google (Chrome), senza dimenticare il caro vecchio Firefox e Opera.
Resisti vecchio Internet Explorer, anche perché sono sicuro che Microsoft ha in serbo delle sorprese con il suo nuovo Windows 8.