Chi si occupa di sviluppo, in parte, è ancora ossessionato da Internet Explorer 6. Questa versione del browser di Redmond, ancora molto diffusa, dà problemi di compatibilità. Adesso si dice addio a IE6.Stavolta a dire addio a Internet Explorer 6 è la stessa Microsoft che considera questa occorrenza davvero epocale. La prima volta che questa versione del browser ha fatto il suo ingresso nel mondo del web ha collezionato l’attenzione degli utenti.

Chi usa internet, infatti, sa che l’aggiornamento più frequente è proprio quello dello strumento per la navigazione in Internet.

Adesso però meno dell’un per cento della popolazione statunitense usa IE6 ed è arrivato il momento di festeggiare per gli sviluppatori e salutare questo pezzo di storia.

Il programma, oltre ad essere lacunoso e distante anni luce dalle versioni più recenti, non è affatto sicuro ed è considerato nel web obsoleto.

Dall’anno scorso il colosso di Redmond ha deciso di non rilasciare più aggiornamenti e in più si è cercato di far capire agli utenti che oltre alle motivazioni affettive non c’era più ragione di usarlo. E così è stato.

Molto carino l’esperimento www.ie6countdown.com che ha fatto segnare ben 2.750 mila visite dal giorno del lancio. Il software è usato soprattutto in Cina, ma anche lì si dovrà procedere all’addio di IE6.