Per ora è solo un’ipotesi, o per meglio dire un probabile test. Ma è una sperimentazione che al quartier generale di Facebook molti ritengono indispensabile. Abbiamo parlato tanto delle voci di inserimento del tasto “non mi piace”: non c’è e non arriverà. Ma ovvio che i contenuti del social più seguito al mondo vivono di “like” e basta, e l’opzione on/off non basta più.

L’idea al vaglio negli uffici della creatura di Zuckerberg è quella di inserire stelline di gradimento sotto ai contenuti. Non tutti: per il momento, ad esempio, si parla solo di alcuni di essi, come ad esempio quelli delle pagine ufficiale, che siano esse legate a un personaggio pubblico, a un’azienda, a un prodotto, o a un film.

Su alcune versioni per Facebook mobile la cosa è già in via di sperimentazione, ma l’obiettivo di Facebook, come spiegano alcuni dirigenti, è quella di mettere le stelline di valutazione nella versione desktop, quella che comunemente tutti utilizziamo sul nostro pc.

Facebook è un angolo della Rete in grado di collezionare numeri che hanno segnato indelebilmente la storia del web: ora vuole fare un salto in avanti, ogni giorno ammicca di più a pubblicità e a piattaforme multimediali, per non dire dell’interesse che c’è nei confronti della TV, visto che milioni di telespettatori sono soliti guardare i loro programmi preferiti con Facebook aperto dove postano, chattano e commentano sulla trasmissione stessa che vedono. Insomma, l’opzione “non mi piace” non ci sarà, ma un modo più soft per mostrare dissenso su un contenuto potrebbe arrivare prima che molti di noi se lo immaginano.