Per i vent’anni del web è stata organizzata a Roma la festa di compleanno. E c’è ancora chi confonde questa invenzione con quella più vecchia di internet. Il sunto di un’intervista a Tim Berners Lee.Si chiama Tim Berners Lee e può essere annoverato come l’inventore del web. È stato lui vent’anni fa a capire che almeno il mondo scientifico aveva bisogno di un protocollo o meglio di uno strumento per la condivisione delle informazioni.

Nella sua mente, il web, che tra l’altro è un termine coniato proprio da Berners Lee, era uno spazio in cui gli scienziati del Cern di Ginevra (dove lui lavorava) potevano caricare e leggere le informazioni utili allo sviluppo dei progetti.

Dopo averlo iniziato ad usare internamente, nel 1989 Berners Lee decise di inviare una lettera di memo anche ai suoi capi e già due anni dopo il web era usato nella comunità scientifica. Nel 1991, cioè, è stato messo online il primo sito: info.cern.ch.

Qualcuno ancora confonde il web con internet, un’invenzione molto più matura del web che ha circa 40 anni ed è stata messa in piedi in un altro contesto. Spesso si usano come sinonimi e quando qualcuno accusa Berners Lee di essere inciampato nel web mentre cercava un sistema di gestione delle informazioni, lui risponde negando.