Huawei punta forte anche nel settore della realtà virtuale annunciato Huawei VR durante la presentazione del Mate 9 Pro. In realtà, questo particolare visore per la realtà virtuale che utilizza lo smartphone come cuore operativo, proprio come il Gear VR di Samsung, non è una novità assoluta perchè la casa cinese l’aveva già fatto vedere anche se adesso è arrivato nella sua veste definitiva come tanto di data di commercializzazione e soprattutto prezzi.

Chi l’acquisterà potrà contare su audio 3D a 360 gradi ed un catalogo di oltre 5 mila film gratuiti, video a 360 gradi e tanti giochi immersivi. Ovviamente, per funzionare questo visore dovrà essere abbinato ad uno P9, P9 Plus, Mate 8, Mate 9 o Mate 9 Pro. Dal punto di vista delle specifiche, oltre al già citato supporto all’audio 3D a 360 gradi che lo distingue dalla massa di prodotti similari, il nuovo Huawei VR supporta le immagini 2K con latenza di 20ms (campo visivo di 95 gradi). Non manca un filtro di luce blu per non affaticare gli occhi e nemmeno un tracker ed alcuni pulsanti fisici per controllare le impostazioni durante l’utilizzo.

Huawei, dunque, lancia il suo primo prodotto per la realtà virtuale e lo fa alla grande con un visore che per quanto giovane offre già contenuti che lo distinguono positivamente dalla massa.

Huawei VR arriverà a brevissimo sul mercato cinese al prezzo di 599 yuan, cioè poco più di 80 euro. Non noti i tempi di un eventuale suo arrivo sul mercato europeo e dunque anche in quello italiano.