Huawei crede molto nel suo Huawei P10 e nella variante Huawei P10 Plus. La casa cinese, infatti, punta a tagliare il traguardo dei 10 milioni di pezzi venduti, almeno in un primo momento. Nel lungo periodo, infatti, Huawei punta ancora molto più in alto. I mercati chiave saranno l’Europa e l’America anche se Huawei si impegnerà molto per reclamizzare il suo terminale anche in Cina dove però si dovrà scontrare con una concorrenza enorme portata dai produttori locali di smartphone low cost.

La fiducia di Huawei nei suoi prodotti è, comunque, ben riposta. Il nuovo Huawei P10 e la variante Plus offrono un’ottimizzazione a 360 gradi dei loro predecessori che avevano colpito la clientela nel 2016 per il loro eccellente rapporto qualità/prezzo. Proprio perchè per Huawei questi nuovi prodotti rappresentano lo stato dell’arte, l’obiettivo è stato alzato rispetto a quanto già fatto di buono l’anno scorso.

Huawei P10, si ricorda, offre un display da 5,1 pollici Full HD, mentre la declinazione Plus da 5,5 pollici QHD. Per entrambi il processore è un Kirin 960 (4x A73, 4x A53) con GPU Mali G71 MP8. Huawei P10 avrà 4GB di RAM e 64GB di flash storage. Huawei P10 offrirà, invece, 4/6GB di RAM per 64/128GB di storage. La memoria interna è sempre espandibile con microSD.

Punto di forza di entrambi i dispositivi la doppia fotocamera posteriore realizzata in collaborazione con Leica. Nei dettagli, posteriormente trovano posto due sensori, il primo da 12 MP (apertura f/1.8) e da 20MP (bianco e nero). Frontalmente, per i selfie, spicca un’ottica da 8MP con apertura f/1.9.