Huawei ha svolto durante il 2015 ormai nella sua fase finale un lavoro veramente ottimo con gli smartphone che ha commercializzato, di qualità degna di nota e anche numericamente molto validi per imporre la propria presenza in un mercato che periodicamente vede l’inserimento di nuovi marchi. Solo di recente abbiamo infatti avuto modo di vedere Huawei Mate S, il Nexus 6P prodotto per Google da Huawei e l’ancora misterioso Huawei Mate 8, che dovrebbe essere presentato il 26 novembre in un apposito evento. Ora, a tali smartphone si aggiunge Huawei P9 Max, un dispositivo di fascia alta che potrebbe concludere l’anno dell’azienda cinese ormai consacrata come terzo produttore mondiale dopo Apple e Samsung.

Come riporta Phone Arena, lo stesso Huawei P9 Max avrebbe visitato il sito di benchmark AnTuTu con il nome in codice P9 50S, e lo stesso sito avrebbe così fornito alcune delle caratteristiche che lo smartphone presenterebbe nella sua versione finale. Tra queste in primo luogo ci sarebbe un display molto grande che rende il dispositivo un phablet, da 6,2 pollici con risoluzione 1600 x 2560 ed una conseguente densità di 486 pixel per pollice. Proseguendo dovremmo poi trovare come processore il Kirin 950 prodotto internamente da Huawei dotato di CPU Octa-Core, 4 GB di memoria RAM e 64 GB di spazio per l’archiviazione interna. Il sistema operativo invece dovrebbe essere di fabbrica il più recente Android Marshmallow 6.0.

Non ci sono ulteriori informazioni relative per esempio alla data di presentazione che potrebbe riguardare Huawei P9 Max, così come non è menzionato in alcun modo il prezzo che potrebbe avere lo stesso smartphone. Il prossimo passaggio dopo il benchmark AnTuTu dovrebbe essere la certificazione dell’ente cinese delle telecomunicazioni TENAA, con la quale solitamente vengono svelate anche alcune prime immagini relative ai nuovi device insieme alle loro schede tecniche complete (in alcuni casi si tratta però di prototipi e quindi di specifiche non definitive). Non resta perciò che attendere.