Huawei ha tolto i veli sul Mate 9 Pro, un nuovo phablet top di gamma Android che va ad arricchire la già completa linea di dispositivi mobile del produttore cinese. Huawei Mate 9 Pro si posiziona affianco ai recenti Mate 9 e Mate 9 Porsche Design che sono stati presentati ufficialmente meno di due settimane fa. Huawei Mate 9 Pro è molto simile al Huawei Mate 9 Porsche Design ma non disponendo del logo del noto produttore automobilistico sarà commercializzato ad un prezzo decisamente più concorrenziale.

Dal punto di vista delle specifiche tecniche, Huawei Mate 9 Pro dispone di un brillante display da 5.5 pollici dual edge con risoluzione QHD e realizzato utilizzando la tecnologia AMOLED. Cuore pulsante di questo potente phablet il processore proprietario Kirin 960 con GPU Mali-G71 MP8. Abbondante la dotazione RAM con ben 4/6GB di memoria. Per quanto riguarda lo storage, Huawei Mate 9 Pro offre 64GB o 128GB a seconda della variante scelta. Eccellente anche la dotazione multimediale con due fotocamere: la prima, posteriore, con doppia ottica (sensori da 12 e 20MP) ed una seconda, anteriore per i selfie, da 8MP. Ovviamente non mancano tutti quei sensori e supporti oggi immancabili per un prodotto di questa caratura. Il nuovo phablet di Huawei dispone, per esempio, di WiFi, Bluetooth, GPS, sensore per le impronte, GPS e tanto altro ancora.

La batteria da 4000 mAh con ricarica rapida dovrebbe garantire una buona autonomia d’uso. Per quanto riguarda la dotazione software, Huawei Mate 9 Pro dispone di Android 7.0 con interfaccia Emotion UI 5.0. Due le varianti offerte, una con 4GB di RAM e 64GB di storage a 4699 yuan (circa 633 euro) ed una seconda con 6GB di RAM e 128GB di storage a 5299 yuan (circa 713 euro). Costi non certamente bassi ma sicuramente molto inferiori rispetto alla variante con il logo della Porsche.

Non è ancora chiato se questo modello arriverà anche in Europa.