Non di soli top di gamma vive Huawei, anzi la fascia media è stata da sempre una fetta di mercato dominata dal produttore cinese che punta ancora una volta a primeggiare con Huawei Mate 10 Lite. Si tratta delle versione “ridotta” del Mate 10 Pro (e del Mate 10 che non vedremo in Italia) ma con una serie di caratteristiche che sicuramente lo fanno spiccare tra i competitor. Innanzitutto il Mate 10 Lite si distingue per ben 4 fotocamere, due posteriori e due frontali: nella parte posteriore ne troviamo due da 16MP e 2MP, mentre davanti Huawei Mate 10 lite offre una camera da 13MP e una da 2MP. L’obiettivo è dunque quello di garantire non solo ottime foto con le fotocamere posteriori, ma di eccellere anche nei selfie che saranno il punto forte di questo terminale.

Lo schermo invece è un 5.9 pollici FullView con un rapporto di 18:9, anch’esso di alto livello considerando la fascia media. Completano la dotazione hardware il processore octa-core Kirin 659, 4GB di RAM, 64 GB di ROM e una capiente batteria da 3.340 mAh. Lato software invece il Mate 10 Lite sfoggia la nuova EMUI 5.1 e il sistema Android 7.0. Come per il Mate 10 Pro, troviamo anche sulla versione Lite quell’intelligenza artificiale sviluppata da Huawei che consente un’ottimizzazione nell’uso del telefono tale da far risparmiare memoria occupata dalle applicazioni in uso, e di far durare più a lungo la batteria.

Il Huawei Mate 10 Lite è disponibile da oggi, 26 ottobre 2017, in tutte le grandi catene di elettronica ad un prezzo consigliato di 349 euro.