Novità importanti in ambito smartphone, con diversi produttori che potrebbero presto affacciarsi nel panorama dei dispositivo con schermo curvo. Un recente report porta le previsioni in questa direzione, dopo aver visto l’introduzione recente di Vivo XPlay 5, il primo smartphone con schermo curvo su entrambi i lati dopo i Galaxy Edge introdotti da Samsung. Tale trend dovrebbe diventare più forte con il passare dei mesi, con altre aziende cinesi che potrebbero introdurre dispositivi con pannello curvo entro la fine del 2016.

Come riporta Gizmochina tra queste aziende sarebbero in prima linea Huawei e Xiaomi, con la prima che tra pochi giorni dovrebbe presentare il nuovo Huawei P9, e la seconda che ha introdotto Mi 5 poche settimane fa al Mobile World Congress 2016 di Barcellona a fine febbraio. Così entro l’anno attualmente in corso gli smartphone con schermo curvo sul mercato tra cui si potrà scegliere dovrebbero essere circa tre o quattro, dove con ogni probabilità a dominare sarà ancora Samsung con Galaxy S7 Edge e la sua fantastica estetica affiancata a caratteristiche di fascia alta. Attenzione però perché il sito Gizmochina svela che dati i grandi investimenti per sviluppare il proprio esclusivo pannello curvo su entrambi i lati, potrebbe essere la stessa Samsung a vendere alle altre aziende la propria tecnologia.

In tale scenario, immaginando due smartphone Huawei e Xiaomi con schermo curvo introdotti in Cina e mercati orientali, Samsung avrebbe dalle vendite dei dispositivi con il proprio display entrate economiche molto importanti per ammortizzare gli investimenti effettuati. Per quanto riguarda i dispositivi nel particolare, potrebbe essere tra i candidati il prossimo Xiaomi Mi Note 2, mentre ancora non si hanno idee concrete su Huawei, scenario che potrebbe cambiare dopo la presentazione di Huawei P9, di cui potrebbe – si tratta di un’idea azzardata – addirittura già arrivare una versione con schermo curvo. Non ci resta a questo punto che attendere per sapere cosa accadrà in futuro.