Huawei dice temporaneamente addio alla produzione di smartphone Windows Phone. Questo è quanto riporta Hardware Upgrade citando ZDNet, descrivendo come Huawei abbia preso questa decisione, e la ragione è molto semplice. Huawei, che si è ritagliata a suon di vendite un post tra le big produttrici di smartphone, vuole insidiare ancora di più le sue dirette concorrenti, Samsung e Apple, e ha intenzione di farlo puntando tutto su Android.

In un’intervista, il direttore del marketing di Huawei, Shao Yang, avrebbe dichiarato che i tentativi della società di vendere dispositivi non hanno ottenuto i risultati sperati, a causa della poca personalizzabilità del sistema operativo Windows, in confronto al quale Android rappresenta la piattaforma ideale, che permette allo sviluppatore di mettere in gioco il proprio potenziale, mettendo sul mercato software più personali.

Inoltre Huawei ha anche pensato in precedenza di provare a produrre uno smartphone con Android e Windows Phone in dual-boot, ma l’idea è stata poi abbandonata dall’azienda. Si tratta di un altro abbandono temporaneo per Huawei, che ha da poco dichiarato che nel prossimo futuro non avrà collaborazioni nemmeno con Tizen, la piattaforma mobile open-source utilizzata tra gli altri da Samsung. Sarà, quella di Huawei, la strategia giusta?

Segui Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: pestoverde via photopin cc