HTC è pronta allo sviluppo di un processore “fatto in casa” dedicato ai suoi prodotti di fascia medio-bassa.
Il produttore di telefonia mobile avrebbe stretto un accordo con ST-Ericsson per la realizzazione del proprio nuovo chip.

I terminali equipaggiati con questi nuovi processori potrebbero iniziare ad essere distribuiti nel corso del prossimo 2013.

La cooperazione con ST-Ericsson dovrebbe portare HTC a poter abbassare i propri listini prezzi riuscendo così ad offrire al pubblico soluzioni di grande “potenza” ad un minor prezzo.