Nel corso degli ultimi mesi si è spesso speculato di visori per la realtà virtuale standalone, cioè svicolati della necessità di essere collegati ad un PC. Dopo mille indiscrezioni ecco arrivare il primo vero prodotto. Si chiama HTC Vive Standalone ed è stato realizzato da HTC in collaborazione con Qualcomm. Il cuore pulsante di questo visore VR, infatti, è il potente processore Snapdragon 835 ottimizzato per questo genere di utilizzo. Inoltre, la stessa Qualcomm ha realizzato anche un sistema per il tracking della posizione dell’utente.

HTC Vive Standalone si basa sulla piattaforma HTC Viveport e viene definito come un prodotto Premium. Non ci sono, purtroppo, altri dettagli sull’hardware e sui prezzi che, probabilmente, non saranno contenuti.

Inoltre, almeno per il momento, questo interessante visore sarà disponibile solamente per il mercato cinese ma non è da escludersi che in futuro non venga riadattato per un lancio internazionale. Ignota anche la data del lancio commerciale. La sensazione è che ci vorrà ancora un po’ di tempo e che solo in quell’occasione si conosceranno tutti i rimanenti dettagli.

Si evidenzia, infine, che questo visore VR non ha nulla a che fare con il visore VR indipendente annunciato sempre da HTC in primavera e dotato della piattaforma Google DayDream.

HTC Vive Standalone, infatti, non è basato su Android.