Desire Eye è uno smartphone che HTC dovrebbe presentare entro la fine del mese e immettere sul mercato da novembre: tra le sue caratteristiche spicca la fotocamera frontale da 13Mpixel che promette di scattare dei selfie a una qualità ancora più elevata dei dispositivi annunciati a IFA 2014. Basato su Android, dovrebbe installare ancora KitKat nella stessa versione di One (M8) [vedi gallery] ed essere aggiornato ad Android L soltanto in un secondo momento. Sul web, nel frattempo, sono apparse le prime immagini del nuovo device.

Le due fotocamere di Desire Eye sono praticamente identiche: 13MP per fotografie a 4128×3096 pixel, flash LED e autofocus. Quanto alla superficie, lo smartphone dovrebbe avere uno schermo FHD da 5.2″ a 1920×1080 per ~424PPI. Il processore sarebbe uno Snapdragon 801 di Qualcomm con 2Gb di RAM e un unico taglio di memoria da 32Gb non espandibili via microSD. Specifiche in linea con gli altri dispositivi di fascia medio-alta presentati alla fiera di Berlino, col plus della fotocamera frontale che supera la definizione di Lumia 730.

Il nuovo Desire Eye ha in comune col Desire 820 – un device a 64-bit per Android L portato a IFA 2014 – e con gli ultimi smartphone di Nokia la colorazione: sembra che HTC lo proporrà in due varianti, azzurra e arancione. Servono davvero 13Mpixel per scattare dei selfie ad altissima definizione? Non ne sono convinti i sostenitori di Apple, che su iPhone 6 e iPhone 6 Plus ha scelto una fotocamera posteriore da 8MP e quella anteriore arriva (a malapena) a 1.2MP. Noi potremo giudicarlo soltanto quando sarà disponibile sul mercato.

Photo Credit: Kārlis Dambrāns via Photopin (CC)