Hound è un nuovo assistente vocale sviluppato dai creatori di Soundhound, la popolare app che permette di identificare titolo ed artista dei brani musicali ascoltati.

Sono infatti molti gli sviluppatori che, alla notizia del lancio di OS X 10.12 con l’assistente vocale a bordo, stanno concentrando i propri sforzi su iOS, come fosse campo fertile per nuove competizioni. Infatti, mentre Siri ha senza ombra di dubbio sconfitto i suoi due più temibili e grandi rivali Google Now e Cortana, come segnalato in un sondaggio di soddisfazione dei clienti, la concorrenza si sta impegnando a riempire eventuali vuoti o difetti dell’assistente vocale dell’azienda di Cupertino, diventato il più completo e il preferito tra gli utenti, lo standard da superare.

Ed è questo l’obiettivo di Hound, che sbarca sull’App Store con un’interfaccia semplice, che implementa delle card in stile Google Now e può gestire anche complesse query di ricerca. Usando un semplice bottone in basso al centro, invita l’utente a schiacciarlo e fargli qualsiasi domanda, ma include anche la più immediata attivazione vocale, pronunciando “Ok Hound”.

L’applicazione permette all’utente di ricevere una risposta esauriente, dal meteo alle informazioni nutrizionali degli alimenti, ma ciò che fa di Hound un temibile avversario per Siri è la capacità di gestire frasi complesse: alla domanda “Hound, mostrami qualche ristorante di cucina asiatica, ma che non sia giapponese”, l’applicazione farà quanto richiesto, al contrario dell’assistente vocale di Apple, che mostrerà ogni ristorante della tipologia richiesta nelle vicinanze.

Questa tanto sottile quanto importante differenza, potrebbe permettere ad Hound di vincere un possibile scontro con Siri.

Hound non è ancora disponibile nell’App Store italiano e supporta, al momento, solo la lingua inglese. È compatibile con iPhone e iPad.