Honor 9 è finalmente ufficiale. Dopo diverse settimane di rumors e speculazioni, il nuovo top di gamma Android della società è stato finalmente svelato all’interno di un evento che si è tenuto in Cina. Trattasi di uno smartphone molto importante perchè dovrà non solo bissare ma anche migliorare i record del suo predecessore, l’apprezzato Honor 8. Scorrendo la scheda tecnica, le premesse, in tal senso, ci sono tutte. Honor 9, infatti, offre un brillante display IPS da 5,15 pollici con risoluzione Full HD. Cuore pulsante di questo prodotto il processore HiSilicon Kirin 960 con la GPU Mali-G71MP8, 4/6GB di RAM e 64/128GB di memoria flash espandibile attraverso le comuni memorie microSD.

Molto interessante il comparto multimediale. Posteriormente trova posto una doppia fotocamera con ottiche da 20MP (bianco e nero) e da 12MP (colori) con flash LED. Un doppio modulo posteriore che dovrebbe garantire un’elevata resa fotografica in tutte le condizioni d’uso. Frontalmente, invece, per i selfie, una fotocamera da 8MP.

Non mancano poi tutti quei sensori e supporti oggi immancabili per uno smartphone moderno come WiFi, Bluetooth 4.2 LE, GPS, NFC, USB-C e sensore per le impronte digitali. La batteria da 3100 mAh con ricarica rapida dovrebbe garantire una buona autonomia d’uso. Pregiati i materiali di costruzione: metallo e vetro.

Dal punto di vista software, Honor 9 dispone di Android 7.1 Nougat con interfaccia EMUI 5.1. Disponibile nei colori oro, nero, blu e grigio dal 16 giugno in Cina a partire da 2299 Yuan, circa 300 euro. Non ancora noti i tempi di arrivo sul mercato europeo.