Honor 6X è ufficiale. Dopo una lunga serie di speculazioni, il nuovo midrange di Honor è stato finalmente annunciato. Come da tradizione del brand di proprietà di Huawei, anche Honor 6X, pur trattandosi di un prodotto di fascia media, dispone di contenuti tecnici davvero estremamente interessanti. Primo tra tutti la scocca che è unibody in alluminio. Una scelta che permette di offrire allo smartphone un look premium e di qualità.

Dal punto di vista delle pure specifiche tecniche, l’Honor 6X dispone di un brillante display IPS 2.5D da 5.5 pollici FHD. Cuore del dispositivo il processore Kirin 655 con GPU ARM Mali T830-MP2. La dotazione di RAM e di memoria flash varierà a seconda del modello scelto. Honor 6X offrirà, dunque, 3GB di RAM con 32GB di memoria flash e 4GB di RAM con 32/64GB di memoria flash. Molto interessante anche il comparto multimediale. Honor 6X dispone, infatti, di una doppia fotocamera posteriore. L’ottica principale dispone di un sensore da 12MP, quella secondaria da 2MP. Frontalmente trova posto, invece, una fotocamera da 8MP per i selfie.

Presenti tutti quei sensori e supporti oggi immancabili per un prodotto di questa categoria come il WiFi 802.11 b/g/n, il Bluetooth 4.1, il GPS, LTE e tanto altro ancora. Presente anche il lettore per le impronte digitali. Honor 6X dispone di uno slot dual SIM ibrido (nano SIM + nano SIM o microSD). La batteria da 3340 mAh con ricarica rapida dovrebbe offrire una buona autonomia complessiva. Dal punto di vista software Honor 6X dispone di Android 6.0 Marshmallow personalizzato attraverso l’interfaccia proprietaria EMUI 4.1.

Honor 6X sarà venduto in 4 colori: blu, oro, argento e oro rosa. Le prevendite in Cina partiranno immediatamente. Prezzi compresi tra 999 renminbi e 1599 renminbi, cioè tra 135 euro e 225 euro. Nessuna menzione di una sua disponibilità per il mercato europeo.