Da qualche tempo ha fatto la sua comparsa sul mercato degli smartphone il nome Honor, all’appanreza un nuovo marchio che in realtà cela un produttore ormai noto e rapidamente apprezzato anche in Italia: Huawei.

Il produttore cinese mira a creare dispositivi con un rapporto qualità/prezzo imbattibile, presentandosi con un prodotto di punta quale l’Honor 6, un dispositivo dalle caratteristiche molto interessanti ma dal costo basso.

Design e hardware

Il design proposto da Huawei per l’Honor 6 è molto simile a quello di altri concorrenti ed è realizzato interamente in plastica. Una cornice copre l’intero dispositivo a eccezione della parte intefiore, verniciata in modo tale da sembrare metallo.

In basso sono stati collocati l’entrata microUSB e il microfono mentre l’entrata jack da 3,5mm è in alto, unitamente a un secondo microfono e alla porta infrarossi. A destra ci sono il bilanciere del volume, il tasto di accensione e il vano per microSD e microSIM. Sul retro ci sono la fotocamera con doppio flash LED e l’altoparlante mentre su quella anteriore, il led di notifica, la cassa auricolare, la seconda fotocamera e i vari sensori.

All’interno, propulsore dell’Honor 6, un SoC Hisilicon Kirin 920 firmato Huawei vanta un processore octa-core, gestito dal sistema in modo autonomo così da aumentare prestazioni e autonomia. In unione alla CPU, ci sono una GPU Mali-T628 MP4 e ben 3 GB di RAM. La memoria interna di 16 GB è espandibile fino a un massimo di 64 GB attraverso la microSD.

Il display è un IPS con diagonale da 5″ e risoluzione Full HD, avente una densità di pixel di 441ppi. I colori risultano molto naturali e sia le immagini che i testi sono ben definito.

L’altoparlante montato sul dispositivo è di buona fattura. Tuttavia, vista la posizione non ottimale, l’audio sarà quasi del tutto annullato quando si va a poggiare il telefono su una superficie.

Il reparto connettività dell’Honor 6 include il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n dual-band, il Bluetooth 4.0 LE, la porta infrarossi, la radio FM e l’antenna A-GPS con supporto alle reti GLONASS. La connettività include la tecnologia LTE Cat. 6, capace di supportare una velocità massima di 300 Mbps.

La fotocamera posteriore sfrutta un sensore Cmos Sony da 13 megapixel con possibilità di scattare foto sia in 4:3 sia 16:9, mentre quella anteriore, con sensore da 5 megapixel, dà la possibilità di fare selfie panoramici.

A completare la scheda tecnica c’è una batteria da 3.100 mAh che garantisce un’autonomia di 15 ore di utilizzo.

Infine, all’interno della confezione sono inclusi un caricatore da 2A, un cavetto microUSB, la manualistica, due pellicole e degli auricolari di buona fattura.

Software

Honor 6 è basato su Android KitKat con interfaccia EmotionUI 2.3 che permette di personalizzare vari aspetti, dal launcher alla grafica dell’intero sistema, impostabile anche utilizzando dei temi scaricabili dallo store di Huawei.

Huawei installa, inoltre, alcune applicazioni d’uso pratico, come Specchio e Lente di ingrandimento, e altre per la gestione del telefono, adatte anche a soddisfare le esigenze degli utenti più esperti.

Dulcis in fundo, l’ottima scheda tecnica rende l’Honor 6 compatibile con i videogiochi, senza mostrare rilevanti cali di prestazioni.

Conclusioni

Il prezzo di listino di €299 fa dell’Honor 6 un ottimo smartphone per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo. Inoltre, il software ben ottimizzato permette di sfruttare ogni aspetto di questo telefono senza però rinunciare a autonomia e prestazioni. Una nota dolente va solo all’altoparlante, posto in una posizione poco pratica.

Voto: 8

Photo credits: Leonardo.it