Password rubate anche su Last.fm

Le vittime degli attacchi da parte di gruppi di Hacker senza “scrupoli” che cercano informazioni sensibili stanno sempre più aumentando e nessuno è al sicuro, il noto servizio musicale è soltanto l’ultima vittima di una lunga lista.

Last.fm è una vittima eccellente che arriva solo dopo LinkedIn ed eHarmony, a comunicare dell’accaduto sono gli stessi amministratori del sito, con un messaggio che ricorda di come negli ultimi mesi altri siti simili siano stati attaccati nello stesso modo, al momento sono in corso indagini per cercare i colpevoli, Last.fm consiglia di cambiare la password personale.