Un hacker, appassionato di videogiochi, è risucito ad installare il sistema operativo di Microsoft, Windows 95 su Nintendo 3DS XL. Si tratta di un esperimento veramente interessante, anche se per il momento il livello di interazione risulta essere molto limitato.

Non è la prima volta che alcuni hacker si dilettano nell’installare sistemi operativi obsoleti all’interno di console di ultima generazione. L’ultimo tentativo ben riuscito è da parte di Shutterbug2000, un utente del portale GBATemp.net, il quale è riuscito ad installare il sistema operativo Windows 95 su Nintendo 3DS XL, sfruttando l’emulatore DOSBox. Il porting effettuato è un interessante esperimento, che dimostra come sia possibile trasportare un vecchio sistema operativo all’interno di una console di ultima generazione.

A detta dell’utente Shutterbug2000, Windows 95 non era progettato per interagire attraverso un display touch o le leve analogiche della console realizzata da Nintendo. Se da un lato l’esperienza utente è molto limitata, dall’altro è possibile vedere tutte le funzioni base del sistema operativo all’opera.

Tuttavia, sarebbe interessante comprendere se connettendo un mouse e una tastiera alla console sia possibile utilizzare il sistema operativo, ormai obsoleto, dell’azienda di Redmond. Sarà possibile archiviare anche i file sull’hard disk virtuale ed eventualmente installare programmi? Le domande poste da Shutterbug2000 sono tantissime e rendono ancor più intrigante questo tentativo ben riuscito di porting.

Nel video presente in fondo a questo articolo è possibile vedere solamente la schermata di accensione e poco altro. Infatti, non siamo in grado di comprendere se sia possibile o meno interagire con il sistema operativo sulla console prodotta da Nintendo.

L’unico modo per comprendere le funzionalità offerte da Windows 95 su Nintendo 3DS XL è quello di realizzare gli stessi passaggi dell’hacker Shutterbug2000. Un interessante esperimento per tutti i nostalgici di sistemi operativi che hanno segnato la storia dell’informatica.