Gli attacchi cracker contro le serie TV delle pay tv sembrano, purtroppo, diventate una nuova modo. Alcuni mesi fa un attacco simile fu portato all’ultima stagione di “Orange is The News Black” di Netflix. Questa volta, invece, tocca all’emittente americana a pagamento HBO che è stata oggetto di un attacco da parte di alcuni pirati informatici. L’attacco è stato ammesso dallo stesso CEO Richard Plepler che ha sottolineato che l’oggetto dell’intrusione è stato il furto di materiale riguardante la premiata serie tv “Il Trono di Spade”.

L’attacco cracker avrebbe permesso ai pirati di trafugare oltre 1.5TB di dati. Oltre a molto materiale riguardante il trono di Spade ci sarebbero episodi di “Ballers” e “Room 104” ancora mai andati in onda.

Nello specifico, il materiale riguardante Il Trono di Spade riguarderebbe testi che anticiperebbero i prossimi episodi. I fan, dunque, sono in trepida attesa di riuscire a trovare qualche anteprima per scoprire che strada seguirà la settima stagione di questa fortunata serie televisiva.

I responsabili degli attacchi avrebbero anche dichiarato di aver altre sorprese nelle loro mani. Dal canto suo HBO, non certamente felice per il furto subito, ha affermato di stare lavorando affinché fatti analoghi non possano più accedere in futuro.