Grand Theft Auto V sta ancora facendo divertire milioni di videogiocatori in tutto il mondo su console vecchie, next gen e PC (piattaforma su cui esistono tantissime mod in grado di offrire esperienze di gioco uniche e originali), e Rockstar Games ha deciso di mettersi al lavoro su un nuovo capitolo della saga.

Leslie Benzies, boss della compagnia, ha rivelato alcune informazioni su ciò che ci sarà nel futuro di Grand Theft Auto 6. Benzies ha fatto sapere che la mappa di gioco di GTA VI sarà composta dall’intero territorio degli Stati Uniti d’America.

Il gioco arriverà sugli scaffali dei negozi non prima del 2020 e attualmente il team di sviluppo sta vagliando varie ipotesi proprio sulle dimensioni della mappa, che dovrebbe includere città reali come New York, Los Angeles e Miami visitabili nella modalità Storia. Un’obiettivo mastodontico quello di Rockstar Games, che in questi ultimi anni non ha sbagliato un colpo.

Una mappa che riproduca l’intera estensione territoriale degli USA potrebbe sembrare un obiettivo velleitario ed esagerato, ma il tempo non manca e in cinque anni la tecnologia potrebbe spingere le possibilità videoludiche su livelli attualmente impensabili. Basti pensare alla differenza fra GTA IV e GTA V.