GTA 5 è uno di quei titoli maggiormente supportati dalle mod, ovvero delle modifiche grazie alle quali il gioco riesce a trasformarsi in una versione molto differente da quello originale e permettere esperienze di gameplay altrimenti impensabili.

Nel caso specifico di GTA 5 è successo quello che nessuno si sarebbe mai aspetto, soprattutto dai fan (che hanno riempito la pagina Steam del gioco di recensioni negative): il modding tool OpenIV è stato ufficialmente chiuso da Take-Two, publisher del gioco. Ad annunciare la chiusura dell’editor per mod più importante di Grand Theft Auto 5 (ma anche per GTA 4 e Max Payne 3) è stato il suo stesso autore tramite un post su Twitter.

">

OpenIV è stato chiuso non per scelta da parte del creatore ma perché il produttore di GTA 5, Take-Two, ha inviato un provvedimento di sospensione agli sviluppatori del tool modding poiché quest’ultimo permetterebbe agli utenti di bypassare i sistemi di sicurezza del gioco per effettuare le modifiche.

In una nota la società americana ha voluto chiarire la situazione per provare a calmare gli animi dei giocatori: “Le azioni di Take-Two non hanno preso di mira le mod dedicate al single player. Sfortunatamente il tool OpenIV consente ad alcune recenti mod di molestare i giocatori e interferire con l’esperienza di gioco di GTA Online. Stiamo lavorando per capire come continuare a supportare la community senza influire negativamente sui nostri giocatori”.