Le applicazioni rappresentano oggi uno degli strumenti più usati per l’interazione con la realtà digitale e non solo. Ma spesso, sulla base del sistema operativo di partenza, sono create delle app che funzionano e sono bruttine. Ecco allora che si può modifica il design, seguendo qualche istruzione. 

Il design di un’applicazione è importante tanto quanto il suo funzionamento. Gli utenti che cercano informazioni e servizi tramite cellulare, non sopportano molto di sfruttare la scorciatoia dell’applicazione entrando in un ambiente grafico “brutto”.

Ma si può modificare davvero l’aspetto di un’applicazione in modo efficace? Secondo i giornalisti di AndroidWorld, da cui abbiamo preso spunto, la risposta è affermativa.

Si possono creare dei bottoni per le applicazioni, seguendo sì le linee definite da Google, ma anche inserendo una dose di creatività e buon gusto che non stride affatto.

I passi che potete trovare descritti per bene con tanto di codice in questa pagina, sono pochi: creare un xml dentro la cartella dei layout, Drawable o quella che avete definito. Dentro il file dovete creare una forma che farà da sfondo al bottone. Quindi usare l’SDK di Android per variare a piacimento il pulsante.

Il consiglio è di lavorare su più variabili per esempio anche il raggio di curvatura dell’angolo, lo spazio della scritta, il padding e il gradiente.