In un’interessante intervista al Wall Street Journal ieri il presidente di Google Eric Schmidt ha raccontato dei rapporti fra Apple e Mountain View e tutti l’hanno ripreso per questo. Schmidt ha provato a smorzare i toni che vedono le due aziende contrapposte, sottolineando per altro come Apple se la sia finora presa con i partner di Google e non con Google stessa. La cosa più interessante che ho trovato io in questa intervista è invece questo scambio di battute fra il giornalista e l’ex CEO di Big G:

Cosa ne pensi del nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 8, e Windows Phone?

Non l’ho usato, ma penso che Microsoft non sia ancora emersa come un trendsetter in questo nuovo modello.

Poche domande prima Schmidt aveva chiarito come secondo lui Microsoft sia un’azienda che appartiene al passato. Penso che Apple, Google, Amazon e Facebook siano ancora la “gang of four” che conta di più nel mondo della tecnologia. Abbiamo avuto IBM e abbiamo avuto Microsoft, ma ora ne abbiamo quattro e il risultato di questa competizione è un grande cambiamento di questa industria.

Insomma, mi sembra chiara la posizione di Schmidt. Per altro i googler è risaputo che sono pappa e ciccia con Apple, o meglio con i Mac.

Io però non sottovaluterei la posizione attuale di Microsoft, che è in grado di distribuire computer, tablet e smartphone che utilizzano lo stesso sistema. E nello specifico non sottovaluterei il modo in cui Microsoft ha integrato Office in Windows 8 e con tablet e smartphone via SkyDrive. Attenzione che a volte ritornano.

photo credit: jdlasica via photopin cc