L’Italia è ricchissima di patrimoni artistici e culturali, e le sue isole non sono da meno.

Grazie al progetto Google Cultural Institute, anche la bella Sicilia sbarca sul web sulla spinta del ministero dei Beni culturali e del Turismo con l’obiettivo di ampliare l’accesso al sito archeologico siciliano già patrimonio mondiale dell’umanità Unesco dal 1997.

Come si può trovare? Accedendo alla pagina web dedicata g.co/valledeitempli è possibile camminar virtualmente lungo gli oltre 1.300 ettari del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, con la possibilità di scegliere fra quattro percorsi di visita e tante immagini prese da Google Street View.

Non solo: sempre all’indirizzo di cui sopra è consentito visitare 11 mostre digitali, contenenti oltre mille immagini e foto di archivio.

“Con questo progetto, nato dalla collaborazione con il Google Cultural Institute, abbiamo voluto non soltanto mettere a disposizione di un pubblico potenzialmente universale numerosissime belle immagini della Valle ma anche offrire la possibilita’ di una fruizione virtuale consapevole e scientificamente controllata dell’importantissimo patrimonio archeologico e ambientale del Parco”, ha spiegato il direttore del sito archeologico della Valle dei Templi, Giuseppe Parello.

Un progetto che vuole richiamare turisti da ogni parte del mondo, sottolinea il direttore Public Policy del Google Cultural Institute, Giorgia Abeltino: “Confidiamo che questo progetto possa indurre persone da ogni parte del mondo a visitare il parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi”.