Google decide di celebrare la Festa del Papà odierna con un doodle animato pieno di buoni sentimenti, che alterna essere umani e animali. Nella deliziosa sequenza animata visibile sulla homepage del noto motore di ricerca troviamo infatti un pinguino che accudisce il suo uovo, un lupo che insegna al piccolo come ululare e un uomo che tiene un ragazzino sulle spalle. Il messaggio è piuttosto chiaro: ogni buon padre si prende cura del suo “cucciolo”.

Da domani anche questo doodle finirà nella pagina “Museo” che l’azienda ha messo in piedi per conservare tutte le versioni speciali del logo di Google, realizzate per commemorare anniversari di eventi. Lo scorso anno l’omaggio ai papà arrivò nella terza domenica di giugno, data in cui molti paesi festeggiano la ricorrenza, e in quell’occasione per il tema fu scelta la Coppa del Mondo di calcio. L’animalesco doodle di cui si parla oggi è visibile soltanto in Italia, Spagna, Croazia, Honduras, Bolivia e Mozambico.

La Festa del Papà nasce nei primi decenni del XX secolo, in risposta alla Festa della Mamma. Nella maggior parte dei paesi cattolici la ricorrenza cade nello stesso giorno di San Giuseppe, il 19 marzo, che viene considerato il padre putativo di Gesù Cristo. Fino al marzo del 1977 lo Stato Italiano ha riconosciuto la Festa del Papà anche a livello civile, segnata di rosso sul calendario, con tanto di scuole, uffici e negozi chiusi.

Negli Stati Uniti, uno dei paesi dove la ricorrenza cade invece a metà giugno, si festeggia semplicemente la paternità, lasciando completamente da parte l’aspetto religioso. In altri posti, come la Russia, si parla di “padri della nazione” e con l’occasione si festeggiano gli uomini difensori della patria.