È il periodo in cui tutti i motori pubblicano le statistiche sulle ricerche effettuate durante l’anno dai proprio utenti e Google – che s’appresta a proporre delle innovazioni anche in Italia – non ha ancora pubblicato il proprio Zeitgeist, preferendo affinare gli strumenti a disposizione dei professionisti: Trend, infatti, ha acquisito due nuove funzionalità di rilievo. La prima è costituita dalle Classifiche, che raccolgono le tendenze sui temi più popolari del momento, mentre la seconda riguarda la predizione in tempo reale.

Trend è una piattaforma che i giornalisti conoscono molto bene perché aiuta a identificare gli argomenti da proporre ai propri lettori: le Classifiche – al momento, disponibili soltanto per gli Stati Uniti – possono rivelarsi strategiche nella pianificazione dei propri articoli sui temi più disparati. Le categorie ricalcano grossomodo quelle di Google News, che è un punto di riferimento imprescindibile. Ancora più interessante, però, è la predizione dei risultati che aggiunge automaticamente i termini correlati a quelli cercati.

Il funzionamento è paragonabile a quello di Instant, che Bing ha ripreso in Page Zero: l’utente inizia a digitare una parola o una frase e Trend restituisce i contenuti che più probabilmente la riguardano. Un aspetto interessante è nella semantica dello strumento che riesce a intercettare pure gli errori ortografici di chi effettua una ricerca — molto comuni, soprattutto in mobilità. Che siate dei blogger indipendenti o dei giornalisti professionisti, Google mette a disposizione un ecosistema completo per soddisfare il lettore.

Photo Credit: David Woo via Compfight (CC)