Google Traduttore ha migliorato la qualità delle sue traduzioni dall’inglese all’italiano, offrendo testi sempre più precisi e curati. Questo miglioramento è stato possibile grazie all’utilizzo delle reti neurali. Senza scendere in complicazioni tecniche, quanto affermato da Google significa solamente che Google Traduttore italiano utilizza un sistema di apprendimento automatico che migliora costantemente la qualità delle traduzioni mano a mano che il servizio di traduzione viene utilizzato dagli utenti.

Un po’ come un bambino che impara con la pratica, la stessa cosa farà Google Traduttore quando si devono tradurre testi dall’inglese all’Italiano. Questa tecnologia dà risultati decisamente migliori rispetto al precedente sistema. Il risultato sono traduzioni generalmente più precise e più vicine al linguaggio di un madrelingua. L’italiano si aggiunge a una serie di altre lingue che sono passate alla traduzione neurale.

Le nuove traduzioni sono disponibili nella maggior parte dei paesi in cui è presente Google Traduttore: nelle app per iOS e Android, all’indirizzo translate.google.it e tramite la Ricerca Google. Presto saranno anche disponibili per le traduzioni automatiche delle pagine in Chrome.

Con questa novità, dunque, Google abbatte ulteriormente le barriere linguistiche consentendo alle persone di comunicare sempre più facilmente anche quando si utilizzano lingue differenti.