Google Traduttore, la piattaforma per la traduzione istantanea di testi online più famosa al mondo, compie dieci anni.

Il nostro obiettivo – fa sapere il colosso di Mountain View – era rimuovere le barriere linguistiche e rendere il mondo più accessibile a tutti. Da allora siamo cresciuti: le 3 lingue inizialmente supportate sono diventate 103 e da qualche centinaio di utenti siamo passati a centinaia di milioni. In questi primi 10 anni, anche noi abbiamo imparato a osservare e capire, a parlare, ad ascoltare, a dialogare, a scrivere e chiedere aiuto agli amici”.

Ma quello che più ci ispira è che Google Traduttore mette in contatto le persone di tutto il mondo come mai avremmo potuto immaginare: è successo ad esempio a due agricoltori di nazionalità diverse che hanno condiviso la passione per la coltivazione dei pomodori, a una coppia che ha scoperto di aspettare un bambino mentre si trovava all’estero e ad un giovane immigrato che voleva diventare calciatore.



Ecco cosa è Google Traduttore oggi, nei suoi 10 anni:

1. Google Traduttore mette in contatto le persone.
Google Traduttore permette alle persone di aiutarsi reciprocamente, anche nei momenti più difficili. Abbiamo recentemente visitato una comunità in Canada che utilizza Google Traduttore per far sentire a casa una famiglia di rifugiati.

2. Oltre 500 milioni di persone utilizzano Google Traduttore.
Le lingue più tradotte sono l’inglese, lo spagnolo, l’arabo, il russo, il portoghese e l’indonesiano.

3. Traduciamo oltre 100 miliardi di parole ogni giorno.

4. Le traduzioni riflettono avvenimenti e tendenze.
Oltre a frasi di uso comune come “Ti amo”, sempre più spesso le persone cercano traduzioni su avvenimenti e tendenze. Lo scorso anno infatti, abbiamo assistito ad un picco di traduzioni della parola “selfie” e la scorsa settimana la traduzione della frase “purple rain” ha registrato un picco di oltre il 25.000%.

5. Anche voi contribuite a migliorare Google Traduttore.
Grazie alla community di Google Traduttore, ad oggi sono 3,5 milioni le persone che hanno contribuito a migliorarlo e ad aggiungere nuove lingue. La traduzione corretta di una frase può fare la differenza quando vi trovate in un paese in cui si parla una lingua diversa dalla vostra. Grazie ai vostri suggerimenti, alle valutazioni e alla convalida delle traduzioni, possiamo migliorare Google Traduttore ogni giorno.

6. Il Brasile è il Paese che più utilizza Google Traduttore.
Il 92% delle nostre traduzioni arriva da paesi al di fuori degli Stati Uniti e il Brasile è in cima alla lista.

7. Guardate il mondo nella vostra lingua.
Word Lens diventa un prezioso amico quando dovete tradurre un menù o leggere un segnale stradale. Questa funzionalità della app Google Traduttore vi permette di tradurre istantaneamente in 28 lingue diverse.

8. Potete parlare qualsiasi lingua.
Nel 2011 abbiamo introdotto per la prima volta laconversazione bilingue su Google Traduttore. L’app riconosce automaticamente quale delle due lingue viene parlata, in questo modo è possibile sostenere una conversazione in 32 lingue.

9. Nessun bisogno di connessione internet.
Molti Paesi non dispongono di una connessione a Internet affidabile, ma è fondamentale poter tradurre anche mentre ci si trova in viaggio. Con Google Traduttore potete tradurre istantaneamente segnali stradali e menù anche offline grazie a Word Lens, su Android come su iOS. Per gli utenti Android è disponibile anche la traduzione offline di testi scritti.

10. C’è sempre di più da tradurre.
Siamo fieri ed entusiasti di quello che abbiamo realizzato insieme in questi 10 anni, ma c’è ancora molto da fare per rimuovere le barriere linguistiche e aiutare le persone a comunicare, indipendentemente dalla lingua che parlano e dal Paese da cui provengono. Grazie per aver utilizzato Google Traduttore in questi 10 anni e grazie in anticipo per i prossimi 10!