È il nuovo tormentone della rete quello che accusa Big G di chiedere indebitamente il numero di telefono ai suoi utenti affinché possano verificare l’account ed utilizzare i servizi messi a disposizione dal gigante di Mountain View.La questione è semplice. In rete si vocifera che adesso Google, per attivare un account, chieda agli utenti anche il numero di telefono e questa richiesta sembra un affronto diretto alla tutela della privacy.

Google spiega che si tratta soltanto di un nuovo modo di pensare la posta.

Il colosso di Mountain View spiega anche che il numero non sarà usato per inviare segnalazioni pubblicitarie o altre informazioni al di là della conferma dell’account.

In questo modo si vanno a tutelare tutti coloro che creano falsi profili per fare spamming.

Gli utenti della rete si chiedono se sia davvero necessario il numero di telefono e se ci sia da fidarsi di uno dei gestori di posta più conosciuti del mondo.

Google spiega che la protezione degli account è fuori discussione e soltanto con questa nuova mossa ci si potrà difendere dagli abusi.

Un test effettuato da qualche giornalista e da altrettanti smanettoni, dimostra che al momento di registrare un nuovo account la richiesta del numero di telefono non è immediata ma non tarda ad arrivare.

Ma anche coloro che l’account ce l’hanno già, prima o poi riceveranno l’invito a fornire il cellulare, anche se poi sul cellulare la connessione non è disponibile.