Nel corso degli anni è notevolmente stato amplificato il raggio d’azione di Google, partito semplicemente come motore di ricerca e passato poi a produttore di smartphone, sistemi operativi, browser e tanto altro ancora. Lo scopo di Google però, considerando anche che ora è solo uno dei servizi di proprietà del conglomerato Alphabet, è quello di fornire agli utenti i migliori risultati delle ricerche possibili, che siano cioè quelli i siti che il pubblico si fiderà a visitare. Ormai è sempre più diffusa la pratica di ottenere un’informazione semplicemente cercando Google, e considerando ciò non è una sorpresa che Big G sfrutti la sua posizione di dominio tra i motori di ricerca per ‘sponsorizzare’ i suoi altri servizi.

Abbiamo ora la possibilità di vedere questo sfruttamento dei risultati delle ricerche, con l’introduzione di un’apposita tab Apps che mostra negli stessi risultati delle ricerche effettuate da dispositivi mobile come smartphone e tablet una lista delle applicazioni relative alle keyword ricercate (come visibile nell’immagine in apertura di post), esattamente come sino ad oggi si è fatto con le già esistenti schede per Notizie, Immagini, Video, Maps, Shopping, Libri e Voli.

Scorrendo tra le applicazioni trovate si vedranno su Google le recensioni degli utenti ed il voto, ma cosa più importante è possibile installare direttamente le applicazioni dai risultati delle ricerche con un pulsante dedicato (nell’immagine seguente), che sono differenziate in base al sistema operativo utilizzato. Su iOS infatti, cliccando sul pulsante Installa accanto ad un’applicazione oggetto di interesse, si verrà reindirizzati direttamente all’App Store nella pagina dell’applicazione stessa per poter avviarne il download e l’installazione. La stessa cosa avviene su Android, ovviamente con rimando al Google Play Store.

La nuova tab per le app testimonia la volontà da parte di Big G di soddisfare tutti i bisogni dell’utente, che ora avrà la possibilità di cercare direttamente le applicazioni dal browser senza dover aprire il marketplace sul proprio dispositivo.

google app

Andrea Careddu

google app[/caption]