Google Street View, la piattaforma di mappe virtuali a 360 gradi, continua ad aggiungere tasselli al suo enorme database. Dopo la Groenlandia e l’Amazzonia, infatti, il servizio sbarca sulle dorate spiagge delle isole protette del Brasile, nonché patrimonio Unesco, Fernando De Noronha e Atol das Rocas.

Il nuovo viaggio virtuale proposto da Google è stato possibile grazie alle immagini raccolte tramite il Google Trekker, un marchingegno contenuto all’interno di uno zaino tecnologico equipaggiato con 15 fotocamera ad alta risoluzione, GPS, e che i ragazzi del team hanno indossato per immortalare gli angoli più remoti delle due isole. L’occhio di Google non si è però fermato alla terraferma, ma si è tuffato anche sott’acqua grazie all’aiuto di Catlin Seaview Survey.

Restando comodamente seduti davanti allo schermo del computer si potranno quindi ora ammirare l’arcipelago di Fernando de Noronha, una delle località più incontaminate del Sud America e ricercate dai turisti che si recano in Brasile, dove l’ingresso è addirittura limitato a pochi gruppi di visitatori. Non manca nemmeno la possibilità di buttarsi del “Buraco do Inferno” (Grotta dell’Inferno), una grotta dalla conformazione rocciosa più unica che rara.

L’atollo Da Rocas è invece un’area off-limits per i turisti, ed è normalmente consentito l’accesso solo per gli addetti per la ricerca scientifica. Si tratta di una zona fondamentale per la riproduzione degli animali e ospita fino a 30 diverse specie di uccelli marini tropicali. Se come turistica non si può accedere fisicamente su questo atollo, Google Street View vi permetterà comunque di dare una sbirciatina virtuale a questa bellissima area protetta, anche sott’acqua.