Nel settore IT è cominciata la corsa al pagamento mobile per sfidare Apple Pay. Dopo Samsung con l’acquisizione di LoopPay, ora è il turno di Google che, secondo quanto riferito dagli autorevoli TechCrunch e The Wall Street Journal, sarebbe in procinto di acquistare SoftCard, società specializzata in mobile payment.

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, l’operazione di acquisizione potrebbe avere un valore di circa 100 milioni di dollari. I diretti interessati, Google e SoftCard, ovviamente non sono voluti uscire allo scoperto, smentendo la possibile trattativa.

Se l’accordo dovesse andare in porto, Google aggiungerebbe un importantissimo tassello nell’infinita lotta contro il competitor Apple, che ha rilasciato il suo servizio di mobile payment a ottobre 2014 e, poco meno di tre giorni dopo, ha registrato l’utilizzo di ben 1 milioni di carte di credito attraverso la piattaforma Apple Pay. Un successo che la concorrenza, evidentemente, non ha potuto non notare, ed è quindi corsa subito ai ripari per recuperare il terreno perso.

Un investimento, quello dei mobile payment, che secondo Forrester Research porterà, entro il 2019, i consumatori di tutto il mondo a fare acquisti per un valore di 142 miliardi di dollari attraverso i loro smartphone. Nel 2014, con i servizi di pagamento mobile sono stati registrati 52 miliardi di acquisti.

Photo credit:  Wikimedia Commons via Google