Google ha annunciato che Android Wear 2.0 arriverà solamente all’inizio del 2017. Big G, dunque, ha ufficialmente rimandato il debutto della nuova piattaforma per smartwatch che avrebbe dovuto debuttare proprio in questo periodo. I possessori di uno smartwatch compatibile che attendevano con ansia la nuova piattaforma potrebbero rimanere un po’ delusi perchè l’attesa sarà ancora lunga. Google, infatti, non ha specificato una data esatta ma solamente che Android Wear 2.0 arriverà all’inizio del 2017.

Per gli sviluppatori questo rinvio può rappresentare, invece, un’ulteriore possibilità di migliorare la piattaforma e le applicazioni che dovranno comporre l’ecosistema di Android Wear 2.0. Sicuramente, Google intende fare le cose per bene per rilanciare una piattaforma che sino ad oggi ha, forse, un po’ deluso le aspettative.

Contestualmente all’annuncio del rinvio del debutto della nuova piattaforma, Google ha rilasciato la terza developer preview per Android Wear 2.0 che gli sviluppatori e gli utenti curiosi potranno installare sul loro smartwatch per testarne le novità.

Tra le novità, l’integrazione con il Play Store. Gli utenti potranno installare le app direttamente dallo smartwatch. Tutti gli orologi intelligenti di Google, dunque, diventeranno sempre più indipendenti dallo smartphone. La ricerca potrà essere effettuata tramite la voce o la scrittura a mano.

Android Wear 2.0 introdurrà una nuova grafica, nuove risposte intelligenti, nuove watch faces e molto altro ancora con l’obiettivo di offrire un’esperienza d’uso di maggiore qualità. Per tutti coloro che volessero testare queste versioni di sviluppo di Android Wear 2.0 il suggerimento è comunque di prestare attenzione in quanto trattandosi di versione beta sono ancora presenti bug e funzioni mancanti.