Google Reader chiuderà il primo luglio, come annunciato da Google oggi. Le pulizie di primavera di Big G sembrano essere dettate dalla volontà di dirigere i propri utenti verso strumenti come Currents o Google Plus, come ha intuito Alessio Lana e come ci ha spiegato Federico Moretti riprendendo le dichiarazioni di un ex membro del team GReader. Il fatto è che, per gli inguaribili romantici degli RSS, tocca adeguarsi. Cambiare aria, anche se a malincuore.

La verità è che Google Reader più che come lettore l’abbiamo finora usato come archivio nel cloud dei nostri feed. Io per esempio lo usavo con Feedly, un ottimo reader per web, tablet e smartphone, mentre sul desktop gli preferivo Cappuccino, anche se devo dire che per quanto riguarda le notifiche non lo trovo soddisfacente. Il fatto è che in pochi lo usano sul web e quindi Google non ci guadagna.

Ecco alcune alternative per sopportare la saudade. Non prendo in considerazione i vari Flipboard, Pulse, Prismatic etc perché non sono feed reader, anche se possono essere considerati per certi versi alternativi.

Feedly

I ragazzi di Feedly hanno preparato da tempo il clone di Reader, perché preventivavano quello che sarebbe accaduto. Non dovete fare altro che cominciare a usare Feedly, su cui potete ancora aprire un account attraverso Reader, e i vostri RSS verranno trasferiti in automatico. Nella versione mobile ha un’interfaccia simile a quella di Flipboard.

RSSOwl

Pratico, ma non bellissimo. Open source e multipiattaforma.

Newsblur

Web e mobile device. Molto simile a GReader, ma un po’ incasinato per i miei gusti. Ha una live demo da provare online, dategli un occhio.

Netnewswire - Reeder

Per gli utenti Apple. Può essere sincronizzato con Google Reader e poi usato da solo. Funziona su Mac, iPhone e iPad. Solo il primo è gratuito nella versione per Mac. Tutte le altre app sono a pagamento.

Rolio

L’ho scoperto cercando alternative a Reader. Non male, perché oltre a offrire il flusso dei feed mette in rilievo i contenuti trend. Però non ha l’opzione per creare le cartelle.

Bonus: l’opzione per l’hacker che è in voi prevede la creazione del vostro sistema attraverso la guida di Dave Winer, co-creatore degli RSS. Trovate tutto su River2.

Se però pensate che non ci sarà mai nulla di valido il servizio di Mountain View, e sono d’accordo con voi, precipitatevi a firmare la petizione per chiedere a Google di non chiudere Reader, che ha già superato le 50 mila firme.