Google sta sviluppando un visore per la realtà virtuale di ultima generazione dedicato agli smartphone Android. L’indiscrezione giunge dopo il record di vendite di Google Cardboard e dimostra la volontà dell’azienda di Mountain View di sfidare gli attuali visori Gear VR e Oculus Rift.

In rete sono apparse nuove indiscrezioni su un visore per la realtà virtuale firmato Google. I laboratori di Mountain View stanno realizzando il successore di Google Cardboard, con l’obiettivo di espandere le caratteristiche e funzionalità offerte. La volontà è quella di realizzare un concorrente dei famosi Oculus Rift, di Facebook, e Gear VR, di Samsung.

Tra le principali caratteristiche del nuovo visore per la realtà virtuale di Google troviamo una scocca in plastica, la possibilità di inserire lo smartphone in uno slot, lenti migliorate e sensori per il tracking dei movimenti. La data di debutto, invece, non è stata ancora resa nota, ma Google potrebbe presentare il visore entro la fine dell’anno, assieme al nuovo sistema operativo Android N.

Non solo, Google ha come obiettivo quello di migliorare la latenza. Infatti, quest’ultima è una delle più importanti problematiche che possono causare nausea o mal di testa, anche dopo pochi minuti. Migliorando la risoluzione e la latenza, grazie a novità software all’interno di Android, Google potrebbe avere un’arma in più per spingere gli sviluppatori a creare app sofisticate e aumentare il bacino di utenza.

Per il momento, quindi, non resta che aspettare la Google I/O 2016, evento che si terrà durante il mese di maggio e in cui dovrebbe apparire sul palcoscenico il visore VR. Infine, l’azienda di Mountain View non ha rilasciato alcuna indiscrezione, anche se il CEO Sundar Pichai ha più volte sottolineato il fatto che la realtà virtuale sarà un ambito importante.