Google ha apportato una serie di modifiche al proprio social network, che conosceremo più nel dettaglio con Valerio Mingarelli: quella che personalmente attendevo da tempo riguarda, però, la modifica degli indirizzi di profili e pagine. Tutti gli utenti – non soltanto quelli verificati – possono impostare un URL personalizzato, che sostituisce l’identificativo numerico finora utilizzato. Questa possibilità è in fase di roll-out, infatti alcuni hanno già ricevuto una notifica e altri saranno loro malgrado costretti ad aspettare.

Per ottenere un URL personalizzato occorre comunque che il profilo oppure la pagina su Google+ soddisfino determinati requisiti: gli individui devono essere presenti sul social network da almeno trenta giorni, essere stati aggiunti alle cerchie da un minimo di dieci contatti e avere impostato un’immagine identificativa. Le pagine, invece, hanno due modalità differenti. Gli esercizi commerciali devono essere verificati su Places For Business, mentre le altre attività devono verificare il proprio sito su Google+ inserendo un link.

Una volta ricevuta la notifica, sarà possibile impostare l’indirizzo del proprio profilo o della pagina che si gestisce dalla scheda Informazioni. Google suggerisce una serie di varianti: bisogna fare attenzione, perché – confermato uno degli URL elencati – la modifica permette soltanto d’aggiustare le maiuscole e le minuscole. Non sembra che siano ammessi dei cambiamenti più sofisticati, probabilmente per evitare il fenomeno del cybersquatting. Io non ho ancora avuto accesso alla funzione… e inizio a essere davvero impaziente!