Google ha pubblicato l’aggiornamento dell’interfaccia web del Play Store, il market delle applicazioni e dei contenuti per Android: la nuova versione, finalmente, rispecchia il design della 4.0 della app su tablet e smartphone. Simile al layout di Google+, propone una barra laterale a sinistra — che sostituisce il menù superiore dell’applicazione. Purtroppo, il restyling non introduce nuove funzionalità e in Italia la sezione dedicata a Play Devices risulta tuttora assente. Piaccia o meno, è arrivata l’integrazione con Google+.

Tradizionalmente legato a Google Accounts, il Play Store richiedeva un login separato: è ancora attivo, ma soltanto qualora utilizzaste Wallet o doveste riscattare una carta-regalo. Altrimenti, effettuando l’accesso a Google+ gli utenti sono subito autenticati sul market. Le novità dell’integrazione sono limitate agli strumenti del social network che compaiono nella parte superiore dello schermo, mentre i pulsanti +1 per app e contenuti multimediali erano già disponibili col layout precedente. Per il resto è identica ad Android.

Apprezzo la nuova interfaccia, però mi domando che fine abbia fatto Play Games. Svelato a I/O, il pannello di controllo che dovrebbe rendere più “sociali” i videogiochi per Android – a distanza di due mesi – non sembra essere accessibile: almeno, non dall’Italia. Considerando che Google dovrebbe produrre una console orientata al sistema operativo, ritengo che la disponibilità della relativa sezione dovrebbe avvenire al più presto. Sarei davvero curioso di poterla confrontare con piattaforme come Xbox LIVE e PlayStation Network.